Tributi comunali 2018

Info e scadenze

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n.18 e n.19 del 28/02/2018 sono state approvate le aliquote e le scadenze per il pagamento della IUC 2018.

Entro il 17 dicembre 2018 dovrà essere pagato il saldo di:

  • IMU

  • TARI

  • TASI

Il Comune di Valdagno invia a domicilio di ogni contribuente e per ciascuna imposta il modello F24 pre-compilato per il pagamento del tributo, insieme ai dati utilizzati per il calcolo.
Il versamento dell'importo dovuto può essere effettuato presso qualsiasi Istituto di Credito o presso gli sportelli di Poste Italiane entro il 17 dicembre 2018.

COSA DEVE FARE IL CONTRIBUENTE

Controllare i dati riportati nei prospetti allegati al modulo di pagamento.
Rivolgersi allo sportello IUC per segnalare eventuali dati incompleti, non aggiornati o agevolazioni non comunicate all'Ufficio Tributi. Se beneficiario delle agevolazioni per immobili in comodato o a canone concordato introdotte con la Legge di Stabilità 2016, dovrà provvedere al ricalcolo dell'imposta autonomamente.
La relativa dichiarazione IMU potrà essere presentata entro il 30 giugno 2019.

Ai sensi della Legge di Stabilità 2016, non è dovuta la TASI sull'abitazione principali (esclusi immobili di categoria A1, A8 e A9).
Gli importi dovuti a titolo di area edificabile potranno subire alcune variazioni in seguito all'adozione e successiva approvazione del Pianto degli Interventi.

SPORTELLO IUC

Presso l'Ufficio Tributi (Via San Lorenzo, 2 - piano terra/Ingresso Servizi Sociali)
Orario (dal 3 dicembre 2018):
LUN-VEN 9.00-12.30
GIO 16.00-18.30
SAB 15 dicembre 2018 8.30-12.30

L'Ufficio Tributi rimane aperto per la consueta attività diversa dalla bollettazione con orario:
LUN-VEN 9.00-11.30

IMU ONLINE

Il servizio è attivo al seguente link e consente di consultare i dati relativi alla propria posizione contributiva, modificare la scheda immobiliare, ricalcolare l'importo dovuto per l'anno corrente (con eventuale ravvedimento operoso) e ristampare il relativo modulo F24.
Le credenziali per accedere al servizio sono indicate nella bollettazione recapitata a domicilio.

IMU

Che cos'è?
È l'Imposta Municipale Unica sui fabbricati, sulle aree edificabili e sui terreni agricoli ad esclusione delle abitazioni adibite a prima casa non di lusso.
Chi la deve pagare?
I proprietari di immobili di lusso, di seconde case e altri immobili non adibiti ad abitazione principale.
Dal 2013 l'IMU sulla prima casa non è più dovuta.
Particolari agevolazioni
- Sono previste particolari agevolazioni per gli immobili (escluse categorie A1, A8 e A9) concessi a canone concordato o in comodato d'uso a parenti di primo grado e adibiti ad abitazione principale.
- Aliquota agevolata dello 0,46% per le aree edificabili in zona P.I.P.
- Esenzione per terreni agricoli rientranti in area montana e per terreni posseduti e coltivati da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.

TARI

Che cos'è?
È la tassa sui rifiuti che sostituisce la precedente TARES.
Chi la deve pagare?
Chi possiede, occupa o detiene a qualsiasi titolo locali o aree scoperte operative suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.
Particolari agevolazioni
- Riduzione del 50% per le attività economiche sopra i 500 m di quota.

TASI

Che cos'è?
È la tassa sui cosiddetti servizi indivisibili che il Comune mette a disposizione dei cittadini (illuminazione pubblica, sicurezza, manutenzione delle aree verdi, ecc.).
Dal 2016 la TASI sulla prima casa non è più dovuta.
Chi la deve pagare?
I proprietari di immobili di lusso, di seconde case e altri immobili non adibiti ad abitazione principale. Nel caso di immobili dati in affitto il pagamento spetta al proprietario (nella misura del 70%), ma non a inquilini o utilizzatori con residenza nell'immobile.
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare è dovuta soltanto dal possessore dei locali.
Particolari agevolazioni
- Aliquota dello 0,8% per le categorie economiche.
- Aliquota azzerata per terreni edificabili, alberghi, teatri, case di cura, palestre e prefabbricati adibiti a funzioni produttive connesse alle attività agricole.
- Sono inoltre previste particolari agevolazioni per immobili (escluse categorie A1, A8 e A9) concessi a canone concordato o in comodato d'uso a parenti di primo grado e adibiti ad abitazione principale.

A partire dall'anno 2015 è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (A.I.R.E.), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza. L'abitazione non deve essere locata o concessa in comodato d'uso.
Il D.L. 28 marzo 2014, n.47, convertito con modificazioni della Legge 23 maggio 2014, n.80, ha disposto (art.9-bis, comma 2) che sull'unità immobiliare di cui sopra le imposte TARI e TASI sono applicate, per ciascun anno, in misura ridotta di due terzi.

INFORMAZIONI:
tel. 0445 428216 (lun. - ven. 11.30 - 13.00)
email: tributi@comune.valdagno.vi.it

Avviso